Show menu

BORSAI

Conoscete già la storia del coraggioso pastore Jacopo che ingannò il terribile drago delle Grotte di Postumia? In che modo è collegato veramente con il fatto che gli abitanti di Postumia sono chiamati borsai? 

Secondo la leggenda, le Grotte di Postumia sarebbero state un tempo abitate da un terribile drago che incuteva paura a tutti. Gli abitanti della zona chiamarono in aiuto un pastore scaltro di nome Jacopo che riuscì a ingannare il drago gettandogli in pasto una pelle di vitello riempita di calce. 

Dopo aver mangiato la carcassa, il drago si dissetò con acqua che lo fece scoppiare. Gli abitanti in segno di gratitudine verso Jacopo per il suo coraggio gli eressero una statua all’inizio del paese, scuoiarono il drago e fecero una borsa di pelle per il pastore e da allora gli abitanti di Postumia vengono chiamati “borsai”. 

All’inizio del paesino di Šmihel pod Nanosom potete ammirare la statua che è stata eretta dagli abitanti in onore del coraggioso pastore Jacopo.  
Il pastore Jacopo e il drago delle Grotte di Postumia, illustrazione: Polona Pačnik
Il pastore Jacopo e il drago delle Grotte di Postumia, illustrazione: Polona Pačnik
Statua del drago delle Grotte di Postumia e del pastore Jacopo, foto: Ivan Majc
Statua del drago delle Grotte di Postumia e del pastore Jacopo, foto: Ivan Majc